Chi è Onda

Onda, l’Osservatorio nazionale sulla salute della donna (www.ondaosservatorio.it), da 10 anni studia le principali patologie che colpiscono l’universo femminile e promuove l’equità in tema di salute. Il Focus delle attività è la donna sia come portatrice di numerose patologie – vivendo a lungo si ammala e necessita più cure – sia perché è lei prevalentemente a ricoprire il ruolo di caregiver: attenta e scrupolosa nel processo di cura e assistenza degli altri in molti casi trascura la propria salute.

L’impegno di Onda si focalizza su tre livelli: il primo istituzionale, rappresentato dall’attività di advocacy, si prefigge di influenzare i policymaker e le agende legislative attraverso la presentazione di Mozioni e documenti che caratterizzano problematiche e bisogni di salute delle donne italiane. Il secondo livello sanitario assistenziale si pone l’obiettivo di contribuire al miglioramento dell’accesso e della qualità delle prestazioni offerte dal S.S.N. Infine il terzo livello comunicativo, attraverso un’azione informativa, è rivolto alla popolazione e ai media per creare consapevolezza sulle patologie femminili attraverso pubblicazioni, convegni, ricerche, campagne di comunicazione e media tutorial.

Le tematiche affrontate in questi anni sono le patologie a maggior impatto femminile in tutti i cicli vitali della donna: salute materno infantile, dal virus HPV alle malattie sessualmente trasmissibili; le malattie autoimmuni (artrite reumatoide, le patologie neurodegenerative, ie. demenze, sclerosi multipla); le principali problematiche di salute mentale quali ansia, depressione (anche in gravidanza), psicosi, problemi del sonno; l’osteoporosi e le malattie neuro endocrine.

Nel portare avanti il lavoro di ricerca (tramite molteplici indagini conoscitive per esplorare percezione e consapevolezza della malattia), di lobby positiva (per influenzare l’agenda dei nostri referenti istituzionali), di sensibilizzazione (attraverso campagne di comunicazione per avvicinare la popolazione alle problematiche sanitarie femminili e promuovere una cultura della prevenzione) cerchiamo di fare “rete” con tutti gli stakeholder coinvolti, nella convinzione che solo attraverso una sinergica e coordinata interazione si possano raggiungere risultati significativi.

Onda e la PMA

L’infertilità è un fenomeno in continua crescita, che colpisce circa il 15-20% delle coppie. Coinvolge la sfera più intima della persona, impattando fortemente sul benessere psico-fisico e sulla qualità della vita della donna, del partner e della coppia.

L’età è tra le principali cause. E questo è un aspetto cruciale considerato il progressivo avanzamento dell’età materna alla prima gravidanza. Del resto le donne sono sempre più impegnate sul fronte lavorativo, scegliendo di posticipare di diversi anni la maternità e di programmarla in un preciso momento della propria vita nell’attesa di una maggior stabilità affettiva, economica e lavorativa.

Onda ha deciso di realizzare un libretto dal titolo “Fertilità: un bene prezioso per la donna e per la società. Come prendersene cura e aiutarla” per offrire alle donne un semplice supporto informativo che si auspica possa dare strumenti conoscitivi e nuovi spunti di riflessione per pensare alla propria fertilità in modo responsabile.

La fertilità è infatti un bene prezioso, umano e sociale, di cui occorre prendersi cura fin dalla giovane età. Eppure spesso non è considerato come tale e quasi dato “per scontato”, eventualmente vicariato dalla Procreazione Medicalmente Assistita che, se è pur vero che può aiutare la fertilità naturale, non può però sostituirla.

L’iniziativa di Onda si affianca all’impegno siglato dal Ministero della Salute con il Piano Nazionale per la fertilità che ha istituito la giornata nazionale dedicata Fertility Day che verrà per la prima volta celebrata il prossimo 22 settembre.

 

Per un maggiore approfondimento è possibile consultare il Focus PMA sul portale di Onda a questo indirizzo: http://www.ondaosservatorio.it/focus-onda/ginecologia/procreazione-medicalmente-assistita/

Scarica il libretto “Fertilità: un bene prezioso per la donna e per la società. Come prendersene cura e aiutarla”

 

Ultimo aggiornamento 26/05/2016